Green

18 gennaio 2018Johanna Roellecke

Torna Klimahouse, in vetrina la casa del futuro

Dal 24 al 27 gennaio a Bolzano 450 espositori, startup award, e innovazione da tutta Europa. Ventotto miliardi di euro spesi per l’efficientamento domestico dalle famiglie italiane

Ventotto miliardi di euro spesi in dieci anni per ridurre gli sprechi e rendere più efficienti le proprie abitazioni. È quanto speso dalle famiglie italiane secondo i dati dell’Enea, l’ente pubblico di ricerca italiano che si occupa di energia e ambiente. Dati importanti: 13mila euro a famiglia. La strada verso l’obiettivo di risparmio fissato per il 2020 è ancora lunga da percorrere: l’Italia ha fatto quasi un terzo della strada, arrivando al 32%. Ma c’è una green region che può dare il buon esempio: l’Alto Adige. Dal 24 al 27 gennaio torna, nei padiglioni della Fiera di Bolzano, Klimahouse. Una manifestazione diventata punto di riferimento italiano e non solo per tutto quanta riguarda l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia. Una fiera sempre più internazionale: dei 450 espositori un terzo proviene dall’estero. Previsti almeno 35mila visitatori nei 4 giorni di apertura.

Ridurre i consumi e sfruttare le fonti di energia pulita per creare ambienti sani, rispettosi dell’uomo e della natura. Saranno questi i temi al centro dell’edizione 2018 di Klimahouse. Ma non solo. Da sempre la fiera di riferimento in edilizia sostenibile guarda anche all’innovazione e alla ricerca nell’ambito degli edifici «green». E questo con un focus sempre più internazionale. A testimoniarlo sono le tante novità in programma quest’anno, dal coinvolgimento di startup innovative da tutta Europa fino alla collaborazione con una realtà importante come il Politecnico di Milano. Quattro giornate piene di appuntamenti e iniziative— tra startup award, visite guidate di edifici CasaClima e congressi con esperti internazionali — che animeranno questo momento di incontro tra gli stakeholder più importanti nel campo del risanamento edile e dell’efficientamento energetico. Anche questa 13esima edizione di Klimahouse ha l’obiettivo di offrire a esperti e operatori nell’ambito dell’edilizia sostenibile una piattaforma per confrontarsi sulle ultime tendenze e innovazioni e per guardare insieme al futuro del settore.

Le novità del 2018

Non è un caso che la fiera di riferimento per l’efficienza energetica in edilizia si svolge in Alto Adige. Da sempre la green region d’Italia è pioniera e leader in questo campo, tanto che gli elevati standard di efficienza non sono una scelta, ma un obbligo da rispettare per legge. «In Alto Adige — spiega Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano — anche l’innovazione in ambito dell’efficienza energetica e della sostenibilità sta ricevendo sempre più impulsi, non per ultimo grazie al nuovo parco tecnologico, NOI (Nature of Innovation), che nell’ambito delle tecnologie green riunisce sotto un unico tetto gli attori chiave del settore». Ed è proprio questo mondo dell’innovazione con cui Klimahouse da sempre vuole instaurare un dialogo intenso e fruttuoso: «Klimahouse stimola il continuo confronto con il mondo della ricerca e dello sviluppo e si fa da sempre promotore di modelli innovativi e nuovi stimoli al mercato favorendo l’integrazione di competenze di alto livello — sottolinea Mur —. Mantenere lo sguardo sempre orientato al futuro ci consente di essere sempre un passo avanti in un settore che non può in alcun modo prescindere dall’innovazione».

All’insegna dell’innovazione saranno anche le novità dell’edizione 2018 di Klimahouse, in primis il coinvolgimento di aziende startup internazionali nell’ambito delle tecnologie «green» e la collaborazione con il Politecnico di Milano. C’è poi la seconda edizione dei Klimahouse Innovation Days con il relativo premio «Klimahouse Startup Award» — organizzato in collaborazione con IDM Alto Adige — ha accolto le candidature di startup non solo provenienti da tutto il territorio italiano, ma anche a livello europeo. «Questo programma di matchmaking per giovani aziende innovative — spiega Luca Barbieri, curatore dell’iniziativa — si pone l’obiettivo di creare nuove occasioni di business e di dare un impulso al mercato delle tecnologie sostenibili». La finalissima del premio è in programma venerdì, 26 gennaio. Il «Klimahouse Trend», invece — tradizionale premio della fiera rivolto alle aziende più innovative nel settore dell’edilizia sostenibile in Italia — per la prima volta può vantare della prestigiosa collaborazione del Politecnico di Milano. Un fatto che conferma la crescente autorevolezza a livello internazionale del premio. Un’altra novità assoluta: quest’anno Klimahouse sarà arricchita da «Klimamobility», la principale conferenza in Alto Adige dedicata alla mobilità sostenibile, proprio nel giorno dell’apertura della fiera, mercoledì 24 gennaio. Un segnale forte che dimostra che la fiera leader per l’efficienza energetica sta allargando la sua visione, dalla casa a una dimensione urbana per una progettazione a tutto tondo, ovvero alle smart city di domani.

Ecco il programma di Klimahouse 2018 con tutti gli appuntamenti.