Imprese

25 settembre 2017Johanna Roellecke

Comfort e innovazione sotto i tendoni, l’Oktoberfest parla italiano

Gli allestimenti della festa di Monaco sono firmati dalla altoatesina Zingerlemetal. E i loro stand vengono esportati in tutto il mondo

«Eins, zwei, drei: O‘zapft is»: come ogni anno anche la 184esima edizione dell’Oktoberfest è stata inaugurata dalla formula di rito. La festa della birra più famosa del mondo da qualche anno parla, oltre al dialetto bavarese, anche quello altoatesino. La tradizione sulla birra offerta sulle «Wies’n» non cambia: deve provenire esclusivamente da birrerie locali. Ma entrando nel cuore della festa si trova un'anima altoatesina: anche quest’anno la Zingerlemetal di Sciaves — produttrice di allestimenti per eventi — ha rifornito con i suoi set birreria in legno ben 9 tendoni, tra cui alcuni dei più importanti stand presenti.

«Lavoriamo su misura per le esigenze del cliente»

«Tutto è iniziato circa 10 anni fa, quando siamo stati incaricati per la prima volta con l’allestimento dello storico «Hippodrom» racconta Markus Gasser, direttore delle vendite dell’azienda familiare con sede nella valle Isarco. Nata come piccola impresa artigianale oggi l’azienda guidata dai due fratelli Georg e Martin Zingerle conta oltre 300 dipendenti. Con il tempo ci siamo fatti un nome tra i grandi tendoni, alcuni dei quali non solo forniamo di set birreria ma con degli allestimenti speciali ideati appositamente per l’Oktoberfest». «Ed è proprio questo il nostro grande punto di forza — continua — lavoriamo su misura, sempre secondo le esigenze e desideri del singolo cliente. In più produciamo ogni componente dei set in-house, dalle assi di legno per panche e tavoli ai piedistalli in metallo. Questo ci rende flessibili e soprattutto veloci». E sono proprio velocità e flessibilità i requisiti fondamentali per chi vuole affermarsi nella più grande festa della birra del mondo: mentre le trattative iniziano subito dopo il termine della festa, la conferma di una commissione spesso arriva solo pochi mesi prima dell’inizio della manifestazione a settembre. E questo lascia al fornitore un margine minimo per finire i lavori.

Un buon 2017 col rinnovo della «Ochsenbraterei»

Rinnovare l’arredamento completo della «Ochsenbraterei» è stato per l’azienda di Sciaves il momento culmine della stagione. Dopo ben 37 anni il famoso tendone con l’arrosto di un intero bue sopra l’ingresso si è infatti presentato in nuova veste puntando su un comfort ancora maggiore per i propri ospiti. Mentre nelle navate laterali ora si trovano i set speciali fatti su misura, nella navata centrale sono stati montati i set birreria classici. «La conferma definitiva dei gestori è arrivata solo a giugno di quest’anno. Grazie ad una progettazione e organizzazione della produzione orientata alla consegna in tempistiche strette, siamo però riusciti a terminare i lavori e il montaggio dell’intero allestimento una settimana prima della famosa spillatura».

Zingerlemetal, innovativa non solo a Monaco

Non solo veloce, ma anche innovativa: nel 2012 la Zingerlemetal ha introdotto un nuovo modello di set birreria che permette di uscire dal tavolo senza sbattere le ginocchia, un problema ben conosciuto da chi regolarmente frequenta le manifestazioni all’insegna della birra. I set «Comfort» della Zingerlemetal — con piedistallo brevettato — infatti, non solo offrono maggiore comodità nel sedersi ed alzarsi, ma hanno anche un altro grande vantaggio: «Questi piedi fanno guadagnare spazio e permettono ai birrai di ospitare più tavoli all’interno dei tendoni. Un sistema altamente innovativo che ci ha portato persino sulle pagine di alcuni rinomati giornali tedeschi» spiega Gasser soddisfatto. Dagli Stati Uniti all’Australia e al Giappone: dove c’è l’Oktoberfest, c’è anche Zingerlemetal. Ormai la famosa festa della birra di Monaco di Baviera viene replicata in tutto il mondo e questo fa il gioco dell’azienda altoatesina: «Oggi vendiamo in tutto il mondo, tra gli atri anche al più grande Oktoberfest dell’Australia che si festeggia ogni anno a Brisbane».