Una nuova casa per una nuova avventura

Se ci si deve trasferire per lavoro, se si decide di affrontare una nuova avventura, farlo portando con sé la propria famiglia è elemento essenziale. Il trasferimento comporta inevitabilmente alcuni passaggi da affrontare come cercare casa in Alto Adige, scegliere la scuola per i propri figli.

Comunicare la propria residenza, valutare se aprire un conto in uno degli istituti bancari del territorio, aggiornare la propria patente e – a Bolzano – poter ricevere il tagliando che permette di parcheggiare gratuitamente l’auto nel proprio quartiere. Ecco cosa fare quando si decide di arrivare in Alto Adige.

Ampia l’offerta per chi vuole cercare casa in Alto Adige – Südtirol. La varietà (e bellezza) del paesaggio permette di decidere se scegliere un’abitazione vista monti, oppure andare in qualche borgo che ripercorre la storia altoatesina. Ci sono poi le città più grandi, ma sempre a misura d’uomo: come Bolzano, il suo centro storico e il suo sistema di portici. Perfetti per chi è amante della vita cittadina. Per chi è interessato, ecco le informazioni utili per cercare casa: affittare, acquistare, prezzi e incentivi pubblici. Con un’avvertenza: abitare in Alto Adige significa entrare in un mercato immobiliare vario e competitivo. Meglio quindi prendersi per tempo: la casa dei propri sogni esiste, bisogna solo trovarla.

E per i più piccoli? L’Alto Adige è la terra ideale per far amare la natura ai bambini. Spunti per organizzare al meglio il proprio tempo libero si trovano sul portale che racconta cosa fare in Alto Adige. Un paradiso per bimbi in tutte le stagioni dell’anno, dalla neve d’inverno ai paesaggi incontaminati che si aprono d’estate. Oltre ad un’ampia offerta di strutture: campi da gioco, palestre, piscine e quant’altro. La possibilità di vedere animali nel loro ambiente naturale, ad esempio, e non allo zoo, l’occasione di fare escursioni sempre nuove e stimolanti, si accompagna a qualcosa che sta altrettanto a cuore ai genitori: un sistema formativo di alto livello. Studiare in Alto Adige permette infatti di arrivare preparati all’ingresso nel mondo del lavoro, scegliendo la strada migliore, aumentando e affinando le proprie competenze. Nelle scuole superiori sono attive sperimentazioni di trilinguismo: italiano, tedesco e inglese. Il sistema duale altoatesino è stato più volte riconosciuto, per la sua efficacia, come modello per l’intera penisola. Imparare lavorando, un sistema che garantisce tassi di occupazione giovanile più alti della media nazionale. Il tutto favorito dal contratto di apprendistato, pensato per unire al meglio pratica e teoria. Ecco le varie opzioni, dall’asilo all’università, per chi decide di studiare in Alto Adige e i sostegni finanziari relativi per le famiglie. Per il tempo libero dei genitori l’Alto Adige offre servizi di assistenza domiciliare per bambini: babsysitter, tagesmutter. Personale qualificato ed esperto in grado di accudire al meglio i figli.